Gli arancini di burgul e le chilocalorie

l Milano Film Festival è una manifestazione molto apprezzata e assai frequentata. Variano i giudizi sulle pellicole, ma non è raro sentire mugugni sulla qualità (e i prezzi) dell’offerta della ristorazione.

Ma agli arancini fatti con il burgul non ho saputo resistere, sono un goloso di arancini di riso con poche occasioni di soddisfazione, ma il risultato è apparso purtroppo modesto. Come è giusto ripetere, non è che il meticciato garantisce per forza risultati migliori, soprattutto quando è esperimento e non pratica diventata consueta e condivisa. E forse in questo caso era più cucina fusion, ma probabilmente questo è un mio pregiudizio.

Comunque il riso negli arancini funziona decisamente meglio, con il burgul sono troppo friabili e secchi, manca la pastosità del riso.

Ma siamo rimasti sconcertati dalla indicazione, sul prospetto del bar, delle chilocalorie per ognuno dei piatti proposti. Più che un’attenzione salutista è sembrata molto una trovata modaiola e anoressizzante: insomma, vorrei sapere se qualcuno ha scelto in base alle kcal. E poi è un messaggio ambiguo: le 450 kcal degli arancini valgono per uno o per tutti e tre? Nel dubbio ho mangiato tutto….

About Andrea Perin

Architetto museografo, cultore della cucina per passione
This entry was posted in ricette (scorrette) and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento