“Spaghetti tacos” in USA

Tanto per cominciare la notizia arriva da fonte autorevole, il New York Times.

Il piatto in sé è semplice, si tratta di un tacos, una tortilla messicana di mais ripiegata e ripiena di spaghetti al pomodoro.

Ma è la storia a essere curiosa. Pare che nel corso di una puntata del telefilm “iCarly”, una serie per teenagers molto seguita negli States (ma trasmessa anche in Italia nel 2009), tale Spencer, il fratello stravagante e simpatico del personaggio principale, si sia preparato questo piatto.

A questo punto, especially if you’re less than 5 feet tall and live with your mother, lo spaghetti tacos diventa uno dei piatti più richieste alle mamme, che impazziscono e impazzano sui blog alla ricerca e alla costruzione di questa ricetta.

Difficile capire quanto sia il reale seguito presso i giovani e le famiglie, quanto si possa diffondere e quanto possa durare nel tempo la moda. Ma da un lato dimostra la potenza persuasiva della televisione e dall’altro come i percorsi di meticciamento seguano a volte strade poco prevedibili.

Rimane il dubbio finale: sarà buono? Mah… Sembra veramente congegnato male, più o meno come un sandwich ripieno di spaghetti (mi pare che lo facciano in Giappone però), difficile che venga apprezzato in Italia. il tacos come ripieno ha solitamente ingredienti più sugosi e morbidi, decisamente più adatti a completare la tortilla.

Sembra più uno di quei papocchi che piacciono ai bambini, tipo la pizza con sopra le patatine fritte, che uniscono i cibi più amati in un unico piatto. E in effetti, al momento, il pubblico sembra proprio essere quello.

http://www.nytimes.com/2010/10/06/dining/06tacos.html?_r=3&hp

About Andrea Perin

Architetto museografo, cultore della cucina per passione
This entry was posted in mangiano di noi and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento