Salsa di avocado e gorgonzola

Si presenta a casa mia a ora
dell’aperitivo, attrezzato con gli ingredienti. Marco mi aveva parlato di
questa sua salsa e, come dargli torto, ha ritenuto che assaggiare sia
meglio di raccontare. Purtroppo su un blog (e un libro) i sapori si
raccontano e allora dico che l’avocado, frutto carnoso e con un
contenuto di grassi superiore alla media, viene completato benissimo
dai formaggi che lui usa per arrivare a una salsa da spalmare sul
pane. Non ho mai avuto particolare simpatia per questo frutto, non so
perché, ma devo dire che il risultato è veramente
gradevole.

Marco all’opera 

Marco aveva assaggiato una salsa simile
a Madrid, dove il formaggio era il (francese) Rochefort (potenza
della globalizzazione o meticciato strisciante?). Fatto sta che, non
convinto, ci ha provato con il nostrano gorgonzola ingentilito dalla
crescenz
a.

Si
prende un’avocado, con una forchetta si schiaccia la polpa sino ad
ottenerne una crema. In egual volume ripetto alla crema ottenuta si
mischiano gorgonzola 30% e crescenza 70%.

In
realtà mi conferma che le proporzioni variano di volta in
volta, come è giusto che sia, perciò il consiglio è
di assaggiare mentre si fa, tenendo ovviamente presente che il
protagonismo del gorgonzola va tenuto sotto controllo. Però
anche Cinzia, a cui non piacciono i formaggi, ha mangiato di gusto.

Un
altro vantaggio di questa salsa, sostiene Marco, è il tempo di
preparazione: cinque minuti.

 

PS venerdì prossimo, 27 novembre, presenteremo la ricetta a JallaJalla

About Andrea Perin

Architetto museografo, cultore della cucina per passione
This entry was posted in ricette (scorrette) and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento